10 curiosità sul web tutte da scoprire

Se siete convinti di sapere tutto sul web, sarete sicuramente a conoscenza del contenuto   del primo messaggio inviato sul web o magari saprete per esempio chi ha inserito il primo “smile” o a quando risale il primo banner della storia.

Di seguito vi riportiamo 10 informazioni che riguardano la rete, curiosità o chicche se vogliamo che tutti gli internauti dovrebbero sapere.

Spam: iniziamo con una fastidiosa curiosità, ogni giorno vengono scambiate sistematicamente circa 247 miliardi di e-mail, ok niente di nuovo, il dato importante è che di queste ben l’80% è puro spam. Il termine fu coniato da uno dei componenti dei mitici Monty Python’s, mentre stava ironizzando su un famoso ristorante il quale non offriva altro che carne in scatola, ovvero lo“spam”.

Il primo sorriso online: fù Kevin Mackenzie,. nel 1979 ad utilizzare la prima emoticon della storia, uno smile, utilizzandola in un’ e-mail, nella quale suggeriva di rendere i testi dei messaggi più “caldi”. Solo qualche anno dopo l’ormai famigerato simbolo 🙂 divenne la norma.

Amazon, tutta fortuna: stando a quanto narrato dal mito, il colosso statunitense deve il suo enorme successo (parliamo del più grande e-commerce del mondo) più ad una buona dose di fortuna che alle abilità di qualcuno. Prima dell’avvento di Google, i siti erano indicizzati nelle famose “directory” (delle guide con lo scopo di catalogare i siti), la più grande di tutte era Yahoo, iniziando con la lettera A, Amazon rappresentava la prima della lista.

Nascita della WebCam: Fu all’interno dei laboratori di Cambridge che prese vita la primissima webcam,  il suo scopo era semplicemente quello di controllare il livello del contenitore di una macchina per il caffè, questo consentiva di non fare di viaggi a vuoto qualora il caffè non fosse stato pronto.

Dimensioni inimmaginabili: quanti sapevano che tutto, e ripetiamo tutto Internet potrebbe essere inserito in 200 milioni di dischi blue ray? Google ha stimato che all’incirca nel web sarebbero presenti 5 milioni di terabyte, e di questi sino ad oggi è riuscito ad indicizzarne solamente lo 0,04%.

Storia dei Banner: provate ad immaginare di aprire un sito e non trovare banner pubblicitari, impossibile, e pure una volta non era così, ai primordi di internet infatti tutto questo non esisteva, la pubblicità per mezzo dei banner è una scoperta abbastanza recente.

Possiamo tranquillamente attribuirne il merito,(se di merito si può parlare) alla ormai celebre campagna pubblicitaria “you will” di AT&T, inserita in un banner posto sull’home page del sito HotWired nel lontano 1994.

Internet “piccante”: La maggior parte delle persone è in un certo senso attratta dal mondo dell’hard, altrimenti non si spiegherebbe il fatto che un terzo di tutte le ricerche sulla rete sono inerenti la pornografia. Google afferma con certezza che l’80% delle immagini presenti online raffigurano donne nude.

http://nxoc01.cern.ch/hypertext/WWW/TheProject.html: questo è il primo indirizzo web della storia, fù Tim Berners-Lee a creare questa pagina, l’inventore del World Wide Web (Internet come lo conosciamo oggi è stato inventato nei laboratori del CERN nel 1990). L’ indirizzo ovviamente non esiste più anche se una copia di tale indirizzo è stata pubblicata in rete di recente.

Inizio di Youtube: ogni giorno, sul sito di video più famoso del mondo,  sono caricate venti ore di video al minuto. Sappiate che Il primo video caricato risale al 2005 ed è di Jawed Karim, (uno dei fondatori), inserire su youtube una clip di soli di 19 secondi di lui davanti la gabbia degli elefanti dello zoo di San Diego. Ancora oggi è visibile sul sito.

MP3 vs Napster: ormai lo standard di compressione file audio per noi è famosissimo, ma non tutti sanno che nonostante fu ideato nel 1991, fu solamente con l’avvento di Napster nel 1998 che divenne un fenomeno di scala mondiale, al punto che modificò radicalmente il modo di fruire la musica.

10 curiosità sul web tutte da scoprire
Vota l\'articolo grazie